Il Premio

GRANDPRIX BRAND IDENTITY premia i migliori progetti d’identità di marca e di design strategico sotto il profilo strutturale della comunicazione visiva.

 

Il Premio non smette di rinnovarsi e si propone agli operatori e alle marche come il piú valido e sensibile termometro dell’effervescenza della creatività italiana.

Al Brand Identity GrandPrix possono iscrivere tutte le agenzie italiane e internazionali che operano nel settore dell’identità di marca e del design strategico.

 

Obiettivi: accrescere la rilevanza e il ruolo della comunicazione visiva nel marketing mix delle aziende investitrici, creare una vetrina internazionale dei migliori progetti di brand design, ampliare e stimolare il mercato, fornire nuove ispirazioni creative, contribuire alla scoperta e all’enfatizzazione di nuovi talenti dando alle aziende interessate, uno strumento in più per scegliere la giusta agenzia.

 

La Giuria, composta da autorevoli personaggi del mondo della comunicazione visiva e da direttori marketing delle aziende investitrici, avrà il compito di assegnare i premi di categoria e il Brand Identity GrandPrix.

 

Confermata anche quest’anno la partnership con EPDA  (european brand & packaging design association).

 

 

Oltre ai Premi di Categoria e al GrandPrix Brand Identity, alla serata sarà presentata la sesta edizione del Premio Arte e Culture della Comunicazione.

L’iniziativa si prefigge di individuare e conferire un’importante attestazione ad una personalità dell’arte e della comunicazione che si sia particolarmente distinta nell’esplorare e percorrere gli sconfinamenti reciproci di questi due territori della creatività.

 

La Serata di Premiazione dell’edizione 2018 avrà luogo a febbraio 2019 .

 

Durante la giornata di premiazione sarà allestita la mostra dei lavori vincitori.

 

 

 

LA SCULTURA

La preziosa statuetta ideata per il GrandPrix da Hidetoshi Nagasawa, noto ed affermato scultore e architetto giapponese contemporaneo.
L’artista è conosciuto dal grande pubblico per aver preso parte a varie edizioni della Biennale di Venezia e alla 9° edizione di Documenta, la più importante esposizione di arte contemporanea a livello mondiale.